liquido di contrasto

Ingegneria biomedica, arrivano i ‘nanosucchi’ per l’intestino

Eseguire esami diagnostici dell‘intestino in modo non invasivo grazie a speciali nanoparticelle ‘da bere’: sarà possibile secondo una ricerca pubblicata su Nature Nanotechnology e realizzata dai ricercatori della Buffalo University negli Stati Uniti. La metodologia sviluppata dal team è fondata sull’idea di nanoparticelle sospese in un liquido a formare dei ‘nanosucchi‘, che i pazienti possono […]