Caro-bollette: è in arrivo un nuovo decreto-legge

Proposta la proroga fino a settembre dell'azzeramento dei cosiddetti oneri di sistema e sarebbe confermata la riduzione dell’IVA al 5% sul gas anche per fatture relative ai consumi stimati o effettivi dei mesi di luglio, agosto e settembre

Giovedì 23 Giugno 2022


Caro-bollette: è in arrivo un nuovo decreto-legge

Un nuovo decreto-legge è in arrivo contro il caro-bollette, causato dai rincari di luce e gas. Ieri, il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, del Ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco e del Ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale per il terzo trimestre 2022 e per garantire la liquidità delle imprese che effettuano stoccaggio di gas naturale.

Il decreto in fase di perfezionamento per arginare il caro-bollette

La bozza di decreto è di sei articoli, ed è ancora in fase di perfezionamento. Nel provvedimento anche le garanzie sugli stoccaggi.

Dalle bozze provvisorie in circolazione si delinea il quadro del nuovo intervento del Governo volto a contrastare le ripercussioni economiche della crisi ucraina.

Il quadro degli interventi prevede un nuovo contributo a carico delle società energetiche, che si somma al prelievo sugli extraprofitti realizzati con l’aumento del costo dell’energia e cui si aggiungono altri 3,27 miliardi per prorogare le misure che alleggeriscono le fatture di luce e gas per famiglie e imprese.

La proroga ai tagli: fino a settembre azzeramento degli oneri di sistema

Sembrerebbe prorogato fino a settembre l’azzeramento dei cosiddetti oneri di sistema: quei costi non direttamente legati ai consumi di energia. Allo stesso tempo, sarebbe anche confermata la riduzione dell’IVA al 5% sul gas anche per le fatture relative ai consumi stimati o effettivi dei mesi di luglio, agosto e settembre.

Si manterrà fino a marzo 2023 il prelievo, utilizzato contro il caro-bollette, sulle società importatrici di gas che, con l’aumento dei prezzi, hanno realizzato ingenti extraprofitti.

E i tagli sui carburanti?

Ancora nulla di certo in merito alla conferma del taglio sui carburanti, attualmente per circa 30 centesimi al litro ed in scadenza il prossimo 8 luglio. Questo aiuto potrebbe essere riformulato per prevedere un intervento ancora più consistente.

La proroga delle precedenti disposizioni per contrastare il caro-bollette

La bozza del nuovo decreto-legge sembra orientata, dunque, a prorogare le misure a sostegno di famiglie e imprese per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale in scadenza al secondo trimestre 2022 (30 giugno 2022).

Le misure erano state introdotte già a febbraio 2022 (decreto-bollette) e previste sino al secondo trimestre 2022. Ora, la nuova proroga in arrivo e relativo stanziamento di fondi, sembra saranno previsti ulteriori tre mesi di misure straordinarie, sino al 30 settembre 2022.

Non sono esclusi ulteriori interventi.

Ivan Meo

Ivan Meo, del Centro Studi Arkivia, è articolista giuridico per: Immobili&Proprietà Ipsoa; Immobiliare.it; Consulente Immobiliare;  Immobili - Ratio edizioni. Svolge attività di consulenza legale per associazioni di amministratori condominiali. Direttore scientifico di corsi di aggiornamento professionale per associazioni di categoria. Consulente legale specializzato in diritto condominiale. Document delivery per studi legali ed operatori del diritto.

Archivio Articoli

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI