Gli infortuni sul lavoro aumentano in Lombardia: i dati Inail

Il primato a Milano, con un terzo del totale. Le proposte dei Sindacati. Le azioni progettuali Inail. Il registro regionale dei dati statistici

Aumentano gli infortuni sul lavoro in Lombardia. Lo confermano gli ultimi dati Inail, aggiornati al 3° trimestre 2017: tra gennaio e settembre dell’anno in corso, gli infortuni sul lavoro (compresi quelli in itinere) sono stati ben 86.614, il 2,1% in più di quelli registrati nello stesso periodo dell’anno scorso (84.820). Milano si conferma al primo posto per numero di infortuni (29.060 casi, il 33,6% del totale, con un incremento sul 2016 del 3,8%), seguita da Brescia (11.520, il 13,6% del totale, in calo dello 0,3% sul 2016) e Bergamo (10.413, il 12% del totale, in aumento del 3,2%). Tra gli altri, spicca il +10,9% registrato a Lodi, dove si sono verificati 2.111 incidenti (+208 casi rispetto al 2016).
Anche i casi mortali risultano in crescita: tra gennaio e settembre i morti in occasione di lavoro (inclusi quelli in itinere) sono stati 769, 16 in più dell’anno scorso. Anche in questo caso, Milano (29 casi, pari al 30,9%), Brescia (16 casi, pari al 17%) e Bergamo (12 casi, pari al 12,8%) sono state le province più colpite.
In un documento unitario approvato nel corso dell’assemblea di oltre 400 rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza lombardi, Cgil, Cisl e Uil sollecitano un forte impegno sindacale e istituzionale sui temi della salute e sicurezza sul lavoro, che punti a rafforzare il sistema della prevenzione in tutti luoghi di lavoro, a partire dalle piccole e piccolissime aziende.
La Direzione regionale Lombardia dell’Inail ha diffuso un Avviso Pubblico con i criteri di valutazione per l’anno 2017, in relazione alla presentazione di proposte progettuali finalizzate allo sviluppo dell’azione prevenzionale nell’ambito regionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
Le proposte progettuali devono essere finalizzate all’individuazione dei possibili interventi di assistenza e consulenza, informazione e promozione finalizzati alla prevenzione degli infortuni e malattie professionali, da attuare in riferimento ai seguenti ambiti:
– prevenire gli incidenti stradali in ambito lavorativo e ridurre la gravità dei loro esiti;
– promozione e divulgazione della cultura della salute e della sicurezza del lavoro nei percorsi formativi scolastici, universitari e delle istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica.
I dati statistici aggiornati degli infortuni nella regione Lombardia sono disponibili nel registro regionale degli infortuni mortali, alimentato dalle Ats della Lombardia, scaricabile dal sito.

Giorgio Tacconi

Nato a Milano nel 1956, laureato in giurisprudenza, svolge come libero professionista attivita' di comunicazione, informazione e consulenza tecnico-giuridica in tema di sicurezza negli ambienti di lavoro, tutela dell'ambiente e sostenibilità, responsabilità sociale d'impresa. Ha collaborato come autore di testi, siti e banche dati con Cedis, McGrawHill, Eco-comm, De Agostini, Rcs, Conde Nast, LifeGate, Sistemi Editoriali, Giappichelli.

Archivio Articoli

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti