Collaborazione italo-cinese per il restauro della monumentale muraglia cinese

L’Università Politecnica delle Marche, con sede ad Ancona, ha raggiunto un accordo con l’Università di Pechino per la definizione di un modello di intervento per il restauro di un segmento della muraglia cinese. Lo ha reso noto il Rettore del Politecnico, Marco Pacetti, che ha ricevuto recentemente la visita ad Ancona del Rettore dell’accademia della […]

L’Università Politecnica delle Marche, con sede ad Ancona, ha raggiunto un accordo con l’Università di Pechino per la definizione di un modello di intervento per il restauro di un segmento della muraglia cinese. Lo ha reso noto il Rettore del Politecnico, Marco Pacetti, che ha ricevuto recentemente la visita ad Ancona del Rettore dell’accademia della capitale cinese, la professoressa Tang Yuyang, oltre al preside della Scuola di Architettura, il professor Liu Liuan.

L’intervento di restauro riguarderà un tratto della Grande Muraglia nel distretto di Yang Quing. L’accordo è stato possibile grazie ad un fitto rapporto instaurato fra le due università, italiana e cinese, che nei mesi scorsi ha visto molti docenti delle facoltà di architettura e ingegneria lavorare a ricerche comuni sulla monumentale e storica cinta difensiva, con scambi di visite e soggiorni nelle reciproche sedi e centri studi.

Secondo il Politecnico delle Marche, poi la cooperazione con l’Università di Pechino potrebbe ampliarsi nei prossimi mesi per promuovere interventi di risanamento sia in piccoli centri dell’area della capitale cinese, sia in quartieri storici della stessa Pechino.

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti