L’International Design Award 2013 ha la giuria

È stata definita la definita la giuria per la nona edizione dell’International Design Award 2013: esperti di altissimo livello – come Michel Dallaire, Andreas Enslin, Ivens Fontoura, Shen Liming e Natalya Maltseva – che valuteranno i lavori presentati sul tema “Beyond the edge”. Il tema scelto per questa edizione invita i partecipanti a modificare la […]

È stata definita la definita la giuria per la nona edizione dell’International Design Award 2013: esperti di altissimo livello – come Michel Dallaire, Andreas Enslin, Ivens Fontoura, Shen Liming e Natalya Maltseva – che valuteranno i lavori presentati sul tema “Beyond the edge”. Il tema scelto per questa edizione invita i partecipanti a modificare la loro visuale e ad arricchire gli scenari di casa e lavoro con un mobile intelligente, a cui nessuno potrà più rinunciare nel prossimo futuro.

Gli studenti hanno la possibilità di inoltrare le proprie proposte per l’International Design Award 2013 fino al 31 gennaio 2013. In seguito, la giuria comunicherà i vincitori scelti fra tutti i partecipanti. I progetti saranno esaminati presso il Museo Marta di Herford. Ecco chi sono i componenti della giuria.

Nato a Parigi, Michel Dallaire ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Stoccolma e all’Istituto d’arte applicata di Montréal. Designer di successo, ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il proprio lavoro tra cui, di recente, il Good Design Award del Museum of Architecture and Design del Chicago Athenaeum nel 2010 e una nomination al premio tedesco per il design Designpreis Deutschland nel 2011. La sua carriera ha raggiunto un traguardo importante alle Olimpiadi di Montréal nel 1976: Michel Dallaire ha avuto l’onore di progettare la XXI fiaccola olimpica e un modello di mobile per il villaggio olimpico che ha ospitato gli atleti. 

Nato nelle vicinanze di Stoccarda, Andreas Enslin ha studiato design industriale presso l’Università per le scienze applicate di Monaco di Baviera. In quel periodo ha lavorato come libero professionista per due aziende di elettronica. Oltre al design, che è la sua vera specializzazione, Enslin ha frequentato il corso di informatica tecnica per due semestri e si definisce autodidatta in pittura ed elettronica. Mentre era ancora studente, con due compagni di università ha aperto lo studio di Design “conceptform” che ha diretto per 13 anni. Da inizio 2006 è responsabile del centro di design di Miele & Cie. KG a Gütersloh. Per Enslin il design è principalmente comunicazione: “Si tratta di sapere cosa colgono i clienti adesso e cosa sarà importante per loro in futuro”. 

Ivens Fontoura è professore di ergonomia, teoria del colore, storia del design, costruzioni e architettura per interni presso varie università del Brasile. Vanta diversi titoli di studio, tra cui un Master in Design e uno in Design industriale con specializzazione in Ergonomia. Oltre all’attività di docente universitario, per 21 anni ha lavorato come capo redattore del quotidiano “O Estado do Paraná”. Ha tenuto la pagina “Designdesigner” dell’edizione domenicale, commentando il panorama regionale, nazionale e internazionale della progettazione creativa. L’opera con cui ha acquisito la massima notorietà è “Il nuovo sole”, un monumento da lui realizzato nello Stato federale di Santa Catarina in memoria delle “Vittime della scoperta dell’America”. Per questo progetto, ha ricevuto il primo premio di un concorso internazionale. 

Shen Liming è professore di Design e tecnica del mobile presso l’Università forestale di Nanchino in Cina. La sua attività si concentra principalmente sul settore “Ergonomia nel design dei mobili”. Oltre alla sua laurea nel Paese natale, ha ricevuto una borsa di studio tedesca per un dottorato di ricerca presso l’Università di Friburgo, che ha impresso un impulso significativo al suo percorso professionale. Al momento si occupa principalmente della formazione di giovani designer cinesi nel settore dell’arredamento e, anche per questo motivo, ha deciso di accettare il compito di giurato all’International Design Award. Per il suo lavoro ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui il premio della Provincia di Jiangsu per il libro “Ergonomia dei mobili e architettura per interni”, giudicato un “testo scolastico eccellente”. 

Natalya Maltseva ha studiato giornalismo a Mosca ed è una nota presentatrice della televisione russa. Da dieci anni l’architettura per interni ha assunto una grande importanza nella sua vita. Nel programma televisivo “Flat’s answer”, Maltseva e il suo team trasformano appartamenti e case da ristrutturare in ambienti belli e confortevoli.

{GALLERY}

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti