E i robot?

Le direzioni prevedibili per lo sviluppo futuro dei robot sono tre: intrattenimento, elettro- e info-domestici, e istruzione. Possiamo partire dai dispositivi già esistenti e pian piano aggiungere intelligenza, capacità di manipolazione e funzionalità. […] Gli elettrodomestici intelligenti, i robot-aspirapolvere e i robot-falciaerba sono a tutti gli effetti dei robot dedicati; non hanno problemi di comunicazione […]

Le direzioni prevedibili per lo sviluppo futuro dei robot sono tre: intrattenimento, elettro- e info-domestici, e istruzione. Possiamo partire dai dispositivi già esistenti e pian piano aggiungere intelligenza, capacità di manipolazione e funzionalità. […]

Gli elettrodomestici intelligenti, i robot-aspirapolvere e i robot-falciaerba sono a tutti gli effetti dei robot dedicati; non hanno problemi di comunicazione perché il loro repertorio di attività è limitato. E così mle scelte disponibili per i loro possessori. Il risultato è che sappiamo cosa aspettarci da loro e come interagire con loro. Per questo genere di apparecchi il terreno cognitivo comunque necessario per l’interazione si limita alla reciproca comprensione dei compiti che queste macchine sono progettate per eseguire, i punti forti e i limiti delle loro capacità, e l’ambiente in cui operano. Come risultato abbiamo meno difficoltà ed errori di comunicazione rispetto ad apparecchi con ambiti operativi meno ristretti.

[Il design del futuro, Apogeo, Milano 2008, pagg. 158-159 passim]

{GALLERY}

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti