NTC 2018 e resistenza al fuoco: l’edificio ISOTEX non collassa

Fra le novità rilevanti delle nuove NCT 2018 vi è l’attenzione da parte dei progettisti alla sicurezza antincendio, alla durabilità e alla robustezza. Il sistema costruttivo ISOTEX risponde perfettamente anche ai requisiti indicati nei Principi Fondamentali delle nuove NTC

La resistenza al fuoco è un aspetto molto importante per gli edifici, da tenere in seria considerazione in fase di progettazione e quando si acquista casa. ISOTEX offre la massima sicurezza anche sotto l’aspetto di resistenza al fuoco (REI120 – REI240 senza intonaci) in quanto il calcestruzzo e l’armatura sono all’interno del blocco cassero e quindi sono protetti dal legno cemento; il legno viene sottoposto ad un processo di mineralizzazione naturale che lo rende inerte (inorganico) e quindi non attaccabile dal fuoco, da muffe e parassiti.

NTC 2018: principi fondamentali

Una delle novità più rilevanti delle nuove NCT 2018 è riferita all’attenzione che debbono prestare i progettisti alla sicurezza antincendio, alla durabilità e alla robustezza. Indubbiamente, questi aspetti, hanno assunto sempre maggior importanza, in particolare la resistenza antincendio a seguito dei numerosi e devastanti incendi manifestatosi sempre più frequentemente negli ultimi anni, con effetti devastanti e tragici con rilevanza internazionale.

Questi criteri di sicurezza sono stati indicati, nei Principi Fondamentali punto 2.1 e non erano indicati in maniera così esplicativa nelle precedenti norme:

  • Sicurezza antincendio: capacità di garantire le prestazioni strutturali previste in caso di incendio, per un periodo richiesto;
  • Durabilità: capacità della costruzione di mantenere, nell’arco della vita nominale di progetto, i livelli prestazionali per i quali è stata progettata, tenuto conto delle caratteristiche ambientali in cui si trova e del livello previsto di manutenzione;
  • Robustezza: capacità di evitare danni sproporzionati rispetto all’entità di possibili cause innescanti eccezionali quali esplosioni e urti.

Il sistema costruttivo Isotex risponde perfettamente anche ai requisiti resistenza al fuoco (REI120 e REI240), di durabilità e robustezza.

NTC 2018 e resistenza al fuoco: l’edificio ISOTEX non collassa

 

Diagrammi temperature

I diagrammi sottostanti dimostrano che il lato della parete e del solaio, dove sono collocati i rilevatori di temperatura, riscontrano 33°C dopo ben 180 minuti di esposizione al fuoco (ad oltre 1.100°C) per quanto riguarda i blocchi e 25°C dopo ben 240 minuti di esposizione al fuoco (ad oltre 1.100°C) per quanto riguarda i solai.

Questo eccezionale comportamento di resistenza al fuoco mette in evidenza due vantaggi molto importanti:

  1. L’edificio non collassa in caso di incendio, gli elementi costruttivi ISOTEX con nuclei in calcestruzzo armato, mantengono le loro capacità portanti e di isolamento, senza subire danni.
  2. Termicamente eccezionale. Un isolamento termico ed un’inerzia termica eccellente, difficilissimi da trovare in altri sistemi costruttivi.

NTC 2018 e resistenza al fuoco: l’edificio ISOTEX non collassa

Per scoprire tutte le novità Isotex,  visitate lo Stand E01 F04 Pad.6. a Made Expo, alla Fiera di Milano Rho, dal 13 al 16 marzo 2019.

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti