Privata e intimistica

Una ventina di anni fa, Michele De Lucchi, personaggio di spicco del design milanese, ha fondato un proprio brand assolutamente staccato e parallelo rispetto alle sue collaborazioni con le aziende abituali. La collezione di Produzione Privata è costituita da oggetti per la casa prodotti in serie ma espressione elegante di una cultura artigianale diffusa sul […]

Una ventina di anni fa, Michele De Lucchi, personaggio di spicco del design milanese, ha fondato un proprio brand assolutamente staccato e parallelo rispetto alle sue collaborazioni con le aziende abituali. La collezione di Produzione Privata è costituita da oggetti per la casa prodotti in serie ma espressione elegante di una cultura artigianale diffusa sul territorio italiano.

Le proposte di De Lucchi afferenti a quel raffinato catalogo, di impronta per lo più decorativa, indagano garbatamente sulle azioni quotidiane e, in generale, sono fatti di linee semplici e non lontane dalla tradizione. Con l’utente vanno a intrattenere un rapporto che va al di là della semplice funzione. La persona interviene con sottili interpretazioni.

Fra le novità, indichiamo Spettra Spettrina, una lampada in due versioni. È priva di struttura portante: la cupola ogivale in vetro sabbiato poggia direttamente, in alto, sullo stelo in vetro trasparente. Le rispettive punte si compenetrano. Pensando a due fazzoletti che si sovrappongono, il designer vuole dare il senso della massima leggerezza. La sua poeticità sta proprio nel gioco di instabilità.

{GALLERY}

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti