Luca Nichetto crea Loos, geometrie di luce

Le facciate geometriche, funzionali, ricche di finestre, tipiche degli edifici modernisti, che trovano la loro massima espressione tra gli anni venti e trenta, e i tessuti scozzesi, composti da linee verticali ed orizzontali di diverso colore che creano pattern geometrici, sono i punti d’ispirazione alla base della famiglia di lampade Loos, ideata da Luca Nichetto […]

Le facciate geometriche, funzionali, ricche di finestre, tipiche degli edifici modernisti, che trovano la loro massima espressione tra gli anni venti e trenta, e i tessuti scozzesi, composti da linee verticali ed orizzontali di diverso colore che creano pattern geometrici, sono i punti d’ispirazione alla base della famiglia di lampade Loos, ideata da Luca Nichetto per Zero.

La linea comprende una versione a sospensione, una versione da terra e una versione da tavolo. Tutte le tipologie di Loos sono composte da tre calotte in feltro pressato sulle quali vengono riportati tre diversi pattern.

Grazie alla loro geometria queste tre calotte creano un gioco tra pieni e vuoti e una volta sovrapposte creano un effetto di luce e di ombre che è possibile variare semplicemente ruotando o alternando la loro sovrapposizione.

{GALLERY}

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti