Klimahouse 2022: l’innovazione e la sostenibilità in edilizia tornano a Bolzano

In partenza la 17esima edizione di Klimahouse 2022. La manifestazione internazionale torna in presenza dal 18 al 21 maggio 2022 con un nuovo assetto. Vediamo gli highlights

Martedì 17 Maggio 2022


Klimahouse 2022: l’innovazione e la sostenibilità in edilizia tornano a Bolzano

Klimahouse - foto Marco Parisi

Prende il via della 17esima edizione di Klimahouse 2022. La manifestazione internazionale torna in presenza fino al 21 maggio 2022 in Fiera Bolzano con un nuovo assetto. Quest’anno la fiera sarà infatti prolungata a quattro giorni, ognuno dei quali sarà focalizzato su una tematica specifica.

Ispirare, innovare, informare, connettere: in questi quattro verbi si tracciano obiettivi e linee guida di quella che è molto più di una fiera, ma che è diventata un approccio attivo al costruire bene, con appuntamenti di informazione e condivisione frequenti, come ad esempio Klimahouse 4.0.

Consapevole dei cambiamenti avvenuti a seguito della pandemia, la manifestazione avrà anche un formato ibrido, con eventi e incontri che sarà possibile seguire anche online in streaming e contenuti in formato on demand e registrati.

Si inizia il 18 maggio con un focus sull’architettura. Il 19 invece si parlerà di economia circolare. Le attività del 20 saranno concentrate sul mondo del legno con, tra i molti eventi in programma, il Klimahouse Wood Summit: un incontro interamente dedicato al tema della costruzione in legno, con le sue molteplici sfaccettature e la sua crescente importanza per l’edilizia residenziale su larga scala. Infine, il 21 spazio al vivere sostenibile per professionisti e committenti privati, con le consulenze gratuite dei tecnici CasaClima.

La parola d’ordine è infatti “orientamento“, anche in virtù delle detrazioni legate ai bonus edilizi, primo fra tutti del Supebonus 110%, misura che è certamente a favore del costruire efficiente e improntato al risparmio energetico, ma che tuttavia è estremamente complicato utilizzare, sia per i committenti, sia per i professionisti chiamati ad applicare, date le numerose modifiche ( circa una dozzina) che ha subito in questi ultimi due anni.

Klimahouse 2022 e innovazione

Fil rouge della diciassettesima edizione di Klimahouse è l’innovazione, a partire dal suo impegno nel percorso di trasformazione da classica fiera a piattaforma ibrida, attiva 365 giorni l’anno e perfettamente in linea con il processo di transizione ecologica che sta investendo l’intera società e i modelli produttivi e dedicata alla valorizzazione delle  migliori tecnologie a servizio della qualità ambientale. Saranno oltre 400 le aziende che tornano a poter esporre in fiera.

Fra le tante novità di quest’anno,  la presenza di due palchi in fiera, la cui attività si potrà seguire anche in streaming: il Klimahouse Innovation Forum, incentrato sul futuro dell’edilizia sostenibile, con aziende ed esperti pronti ad esporre i loro case studies, e la Klimahouse Academy dedicata alla formazione dei professionisti in collaborazione con partner e associazioni.

Nell’ottica di un sempre maggiore orientamento al futuro, Klimahouse si fa promotrice di inedite modalità per il coinvolgimento delle nuove generazioni con una serie di iniziative rivolte a giovani professionisti. Tra queste, l’ingresso di un giurato under 35 nella giuria, capitanata dal Professor Niccolò Aste del Politecnico di Milano e composta da autorevoli esperti del settore energia-edificio-ambiente, per individuare la rosa di cinque finalisti del Klimahouse Prize, premio che valorizza l’eccellenza delle aziende espositrici più virtuose e la loro capacità di innovare, di rafforzare e di ampliare il mercato dell’efficienza energetica e della sostenibilità nell’ambiente costruito.

Klimahouse 2022: il congresso internazionale

Il Klimahouse Congress, dal 18 al 20 maggio, porterà sul palco quest’anno temi di grande attualità e ospiti di alto profilo, fra i quali Chris Precht, giovane architetto austriaco, Alessandro Rancati, membro della Commissione Europea, Herbert Dorfmann, membro del Parlamento Europeo, illuminerà sulle prospettive del Nuovo Bauhaus Europeo alla luce del New Green Deal, Luca Mercalli (climatologo e divulgatore scientifico).

Lo sguardo dell’evento sarà transnazionale così come tutto Klimahouse 2022. Partendo dalla grande iniziativa lanciata nel settembre del 2020 dalla Presidente della Commissione Europea, Ursula Von der Leyen, il Klimahouse Congress si svolgerà infatti all’insegna delle dodici stelle dell’Europa: dal New European Bauhaus alla macrostrategia per la regione alpina EUSALP, con l’obiettivo di proporre un modello di sviluppo innovativo, con un’edilizia sostenibile e inclusiva. Il tema sarà declinato attraverso i sottotitoli del Nuovo Bauhaus Europeo, che rappresentano rispettivamente i focus di ciascuna giornata: together-insieme, sustainable- sostenibile, beautiful-bello.

A questo link il programma completo.

Legno, il grande protagonista

È il mondo del legno a essere protagonista al Klimahouse Wood Summit, che si svolgerà venerdì 20 maggio, dalle 15 alle 17,30. Il legno è la risorsa più promettente per un futuro green nel comparto e promuovere la transizione ecologica nel settore. In linea con gli obiettivi fissati dall’Onu per l’Agenda mondiale 2030, infatti, le nuove costruzioni saranno tenute a rispondere a requisiti sempre più stringenti. L’edilizia dovrà essere green, decarbonizzare e rispondere alla cosiddetta “economia circolare”. Per rendere possibile questo cambiamento è necessario ripensare l’approccio del mercato dell’edilizia, mettendo in pratica le più innovative tecniche e tecnologie di progettazione sostenibile.

klimahouse 2022

Sara Cultural Centre, Skellefteå White Arkitekter – Photo e-architect

Il Klimahouse Wood Summit, organizzato in collaborazione con Spazi Inclusi, mira a informare e aggiornare tutti gli attori del settore – dalle amministrazioni pubbliche ai progettisti, fino alle maestranze e alle imprese – sulle più importanti opportunità e prospettive offerte dalla progettazione in legno. Il programma completo lo trovi qui.

Klimamobility Congress: focus sulla mobilità green

Klimamobility completa le principali novità di Klimahouse 2022. L’evento che per la prima volta si svolgerà in 2 giornate (venerdì 20 e sabato 21) e nell’ambito del quale torna il Klimamobility Congress, punto di riferimento in Alto Adige per informarsi e aggiornarsi su tutte le novità riguardanti la mobilità sostenibile. Sul palco personalità di spicco internazionale e tematiche di grande attualità, fra cui il futuro dell’interazione tra macchina elettrica e casa. Ad arricchire il tutto è prevista una parte espositiva e numerosi eventi rivolti a professionisti e privati che avranno accesso a consulenze gratuite e all’area expo.

Klimahouse Prize e Future Hub

Vetrina d’eccezione di Klimahouse sarà il Future Hub, spazio dedicato alle startup più innovative del settore delle costruzioni, del risanamento, dell’arredamento e dell’efficienza energetica che presenteranno i propri prodotti e sistemi costruttivi d’avanguardia, realizzati anche con materiali di scarto delle filiere alimentari. Il Future Hub ospiterà anche le realtà finaliste della categoria Startup che concorreranno al Klimahouse Prize.

Contenuto sponsorizzato

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI