Superbonus: l’Agenzia delle Entrate dice no alle Aziende di servizio alla persona

L’Agenzia delle Entrate ribadisce i requisiti soggettivi di accesso al Superbonus, escludendo la possibilità di interpretare in modo estensivo la norma

Martedì 5 Luglio 2022


Superbonus: l’Agenzia delle Entrate dice no alle Aziende di servizio alla persona

Con Risposta n. 342/2022 all’interpello presentato da un’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona (ASP), l’Agenzia delle Entrate ribadisce i requisiti soggettivi di accesso al Superbonus previsti dal comma 9 dell’art. 119 Decreto Rilancio, escludendo la possibilità di interpretare in modo estensivo la norma.

Le Aziende di servizio alla persona

Si è rivolta all’Agenzia delle Entrate un’Azienda Pubblica di servizi alla persona (ASP), nata dalla trasformazione di una precedente IPAB (Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza).

Le ASP sono aziende di diritto pubblico dei Comuni in ambito distrettuale o subdistrettuale, costituite per dare gestione unitaria ai servizi sociali e socio sanitari, hanno personalità giuridica, autonomia statutaria, gestionale, patrimoniale, contabile e finanziaria, ma non hanno fine di lucro.

Il quesito

Nel quesito indirizzato all’Agenzia delle Entrate, l’Azienda pubblica di servizio alla persona, attesa l’assenza di fine di lucro, ritiene di poter usufruire del Superbonus, ai sensi dei commi 9 e 10 bis dell’art. 119 D.L. 34/2020, alla stessa maniera delle ONLUS.

Dovendo poi ristrutturare una grossa struttura, l’ASP ritiene di poter considerare l’immobile non come un’unica unità, ma rispetto al numero delle unità che si ottengono, valutando la superficie media di un’abitazione coì come individuata dal MEF in mq 117.

ASP e ONLUS

A sostegno della propria domanda, la ASP istante ricorda che il D.gls 4 maggio 2001 n. 207, ha riconosciuto alle ASP le stesse agevolazioni di carattere fiscale delle ONLUS.

Né potrebbe costituire impedimento al Superbonus, secondo l’istante, la natura pubblicistica delle ASP dal momento che anche gli IACP sono enti di natura pubblicistica e sono pacificamente ammessi dal legislatore al beneficio fiscale.

Ambito soggettivo di applicazione del Superbonus

Per rispondere al quesito dell’ASP, l’Agenzia delle entrate ricostruisce l’ambito soggettivo di applicazione del Superbonus, partendo dal comma 9 dell’art. 119 Decreto Rilancio, a norma del quale le disposizioni di cui ai commi da 1 a 8 (relative al beneficio fiscale) si applicano agli interventi effettuati da:

  •  condomini e persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, per gli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche;
  •  persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, su unità immobiliari, salvo quanto previsto al comma 10;
  •  IACP (istituti autonomi case popolari) ed enti aventi le stesse finalità sociali dei predetti istituti, istituiti nella forma di società che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing” per interventi realizzati su immobili, di loro proprietà ovvero gestiti per conto dei comuni, adibiti ad edilizia residenziale pubblica;
  •  cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci;
  •  ONLUS organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’ articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 organizzazioni di volontariato iscritte nei registri di cui all’articolo 6 della legge 11 agosto 1991, n. 266 e associazioni di promozione sociale iscritte nel registro nazionale e nei registri regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano, previsti dall’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383;
  • associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nel registro istituito ai sensi dell’ articolo 5, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 23 luglio 199, n. 242 limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Il parere dell’AE sul Superbonus

Rispondendo dunque al quesito dell’Azienda pubblica di servizio alla persona, l’Agenzia delle Entrate afferma che “stante la suddetta elencazione tassativa, si ritiene pertanto che non sussistano, in capo all’Istante i presupposti soggettivi per poter fruire del Superbonus in quanto la disposizione normativa in commento non contempla tra i potenziali soggetti beneficiari le Aziende di Servizio alla Persona”.

La Risposta n. 342/2022 è disponibile qui di seguito in free download.

Sara Occhipinti

Avvocato del Foro di Firenze. Patrocinante in Cassazione. Si occupa prevalentemente di reati d'impresa, diritto dell'ambiente, reati edilizi. Segue con interesse l’evoluzione della giustizia verso un modello conciliativo. Matura la propria esperienza in ambito penale, come Vice Procuratore Onorario presso il Tribunale di Pisa. Laureata in giurisprudenza alla Luiss Guido Carli di Roma nell’anno 2003, ha conseguito il diploma di specializzazione per le professioni legali presso l'Università di Pisa. Arricchisce le proprie competenze frequentando: il Corso di Alto Perfezionamento nel diritto degli stranieri presso l'Università di Firenze, il Corso di Alta Formazione sul diritto degli stranieri e la protezione internazionale presso la Scuola Sant'Anna di Pisa, il Corso di Alta formazione sulla gestione dei conflitti in mediazione, organizzato dall’Università di Firenze, e abilitante per il conseguimento del titolo di mediatore civile e commerciale. Nello studio di famiglia, fondato dal padre nel 1976, matura esperienza nell'ambito del diritto civile con particolare attenzione alle tecniche di risoluzione alternativa delle controversie. Svolge consulenza contrattualistica per le imprese, e nel diritto immobiliare. Nel 2013 ha pubblicato per Altalex il libro sulle Opposizioni alle Sanzioni Amministrative. MAIL avvsaraocchipinti@gmail.com PROFILO LINKEDIN

Archivio Articoli

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI