Tecnici competenti in acustica, da oggi c’è l’elenco nazionale Enteca

Enteca è la nuova piattaforma informatica, una banca dati sempre aggiornata con l’elenco nazionale dei tecnici competenti in progettazione acustica

ISPRA, su richiesta e a supporto del MATTM, ha sviluppato la piattaforma informatica denominata ENTECA, Elenco Nazionale dei TEcnici Competenti in Acustica, sulla base delle indicazioni contenute ai commi 3 e 4 dell’art. 21 del D.Lgs. n. 42/2017.

La piattaforma ENTECA contiene l’Elenco Nazionale dei Tecnici Competenti in Acustica, istituito ai sensi dell’art. 21 del D.Lgs. n. 42/2017 nonché l’elenco dei Corsi abilitanti alla professione di tecnico competente in acustica di cui all’Allegato 2, parte B del D.Lgs. n. 42/2017 e l’elenco dei Corsi di aggiornamento professionale previsti all’Allegato 1, punto 2 del D.Lgs. n. 42/2017.

La banca dati web ENTECA  è disponibile al seguente link.

La banca dati è continuamente aggiornata al fine di provvedere all’inserimento dei nuovi abilitati e alla rimozione di coloro ne facciano richiesta o che non ottemperino gli obblighi di aggiornamento ex Allegato 1, punto 2 del D.Lgs. 17 febbraio 2017, n. 42.
I tecnici competenti in acustica che riscontrino inesattezze o carenze relativamente ai propri riferimenti all’interno della banca dati web ENTECA, devono comunicarlo tempestivamente alla regione che ha rilasciato il riconoscimento all’esercizio di tecnico competente in acustica.
Un dato interessante è rappresentato dal numero di tecnici che ha fatto richiesta di iscrizione nell’elenco nazionale.  Gli iscritti attuali sono circa 9800 contro i circa 15000 appartenenti nelle liste regionali censiti nel precedente articolo.

Nella scheda dedicata a ciascun tecnico compare quindi il numero nazionale attribuito senza particolari ordini (es. regione, anzianità, o data di inserimento nell’elenco regionale), la regione di iscrizione e l’eventuale numero di iscrizione nell’elenco regionale originario. Per le regioni che non adottavano una numerazione ma semplicemente un provvedimento amministrativo (es. Calabria, Umbria, ecc.) il campo rimane vuoto.
Molto utile invece, ove presente, il campo estremi provvedimento che indica in sostanza l’anno in cui è avvenuta la prima iscrizione regionale.

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti