Rivalutare le rendite catastali sarebbe un errore

“L’ipotesi di rivalutazione delle rendite catastali che si legge qua e là è un errore, perché accrescerebbe l’ingiustizia di una tassazione non reddituale”. Con queste parole, il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, esprime all’Ansa il suo dissenso circa la possibilità di rivalutare le rendite catastali. Secondo l’associazione, infatti, sarebbe necessario tornare a un catasto […]

“L’ipotesi di rivalutazione delle rendite catastali che si legge qua e là è un errore, perché accrescerebbe l’ingiustizia di una tassazione non reddituale”. Con queste parole, il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, esprime all’Ansa il suo dissenso circa la possibilità di rivalutare le rendite catastali.

Secondo l’associazione, infatti, sarebbe necessario tornare a un catasto reddituale. “La proposta di rivalutazione – ha sottolineato Sforza Fogliani – ignora che, con l’attuale catasto, siamo in presenza di un vero e proprio ossimoro: le rendite, infatti, non sono rapportate ai redditi delle case, ma, in spregio al loro stesso nome, al valore delle stesse”.

 “Aggiornare le rendite significherebbe aumentare l’ingiustizia di una tassazione non reddituale – ha aggiunto il presidente di Confedilizia –. Non a caso, la Corte costituzionale lasciò a suo tempo sopravvivere le attuali rendite solo in via provvisoria, anche se il provvisorio dura ormai da più di quindici anni”.

Sforza Fogliani ha ricordato che anche le aliquote Ici furono fissate dalla legge ai livelli previsti proprio in funzione di queste rendite provvisorie. Secondo Confedilizia, quindi, “un aggiornamento delle rendite in vigore in base ai valori attuali, riproporrebbe,moltiplicandoli, i problemi della loro giustizia e, in particolare, della loro costituzionalità”. Per Sforza Fogliani “la verità è che si deve tornare al più presto al catasto reddituale di sempre e non aggravare i difetti dell’attuale Catasto di valori”.

O.O.

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti