Università e formazione online, le proposte degli atenei telematici per Ingegneria

Ingegneria online: come scegliere un’università telematica, l’offerta formativa e il confronto con l’insegnamento frontale

Per tutti coloro che, per vari motivi, si trovano impossibilitati a frequentare delle università di tipo classico con corsi a presenza obbligatoria, ai quali è necessario dedicare tempo e che necessitano di trasferirsi in sede magari, lontana da casa o lavoro da casa, le università online offrono un’alternativa. Andiamo quindi ad analizzare la diffusione delle cosiddette università telematiche, che offrono un servizio di formazione a distanza, con particolare riguardo all’offerta di corsi di ingegneria.

Come scegliere un’università telematica

Sul web si possono trovare diverse proposte per la formazione online, ma è necessario affidarsi a enti certificati, riconosciuti a livello ministeriale, che garantiscano la validità della laurea conseguita.

In Italia esistono ben undici atenei telematici accreditati dal MIUR, i quali rilasciano titoli di studio con valore legale. Gli atenei, telematici e non, sono inoltre periodicamente sottoposti a verifica dall’ANVUR (Agenzia Nazionale per la Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca), che attraverso i rapporti di valutazione delle sedi universitarie e dei corsi di studio, espone il grado di soddisfacimento dei requisiti di qualità richiesti dal MIUR ai fini della concessione di un accreditamento periodico di validità quinquennale. Da queste analisi è possibile quindi conoscere la validità del metodo di insegnamento sulla base di dati oggettivi, da cui emerge che alcune università telematiche, quale ad esempio l’Università Telematica Internazionale Uninettuno risulta avere un punteggio “pienamente soddisfacente” al pari di un rinomato ateneo quale il Politecnico di Torino.

L’offerta di corsi di ingegneria online

Sulla base di quanto detto ci si può quindi tranquillamente affidare ad un’università telematica per il conseguimento della propria laurea, ma qual è l’offerta formativa relativa al campo dell’ingegneria?

Solo sei degli undici atenei accreditati propongono corsi di ingegneria, che vanno dalla laurea triennale alla magistrale, pur non coprendo per intero l’ampio ventaglio di offerta per i diversi rami dell’ingegneria, si possono trovare corsi che si rifanno alle principali discipline. Di seguito un elenco dei corsi attivi:

Università E-campus:

  • Laurea triennale in Ingegneria Civile ed Ambientale
  • Laurea triennale in Ingegneria Informatica e dell’Automazione
  • Laurea triennale in Ingegneria Industriale
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Civile
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica e dell’Automazione
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale

Università Pegaso:

  • Laurea triennale in Ingegneria Civile
  • Laurea Magistrale in Ingegneria della Sicurezza

Uninettuno:

  • Laurea triennale in Ingegneria Civile ed Ambientale
  • Laurea triennale in Ingegneria Informatica
  • Laurea triennale in Ingegneria Gestionale
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Civile
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale

Università Niccolò Cusano:

  • Laurea triennale in Ingegneria Civile
  • Laurea triennale in Ingegneria Industriale
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Civile
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica

Università degli Studi Guglielmo Marconi:

  • Laurea triennale in Ingegneria Civile
  • Laurea triennale in Ingegneria Informatica
  • Laurea triennale in Ingegneria Industriale
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Civile
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale
  • Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica e Nucleare

Università Mercatorum:

  • Laurea triennale in Ingegneria Informatica
  • Laurea triennale in Ingegneria Gestionale

Pro e contro della formazione a distanza

Per decidere infine se l’università telematica può essere l’approccio giusto per raggiungere l’obiettivo della laurea, è necessario porla a confronto con l’università tradizionale per valutare gli aspetti che le differenziano.

Innanzitutto la forza dell’insegnamento online è la flessibilità. Anche studenti che lavorano o hanno difficoltà a seguire i corsi frontali, magari con obbligo di frequenza, possono accedere comodamente alle lezioni da casa ed in ogni momento, compresa la possibilità di rivederle in un secondo tempo. L’iscrizione ai corsi inoltre non è limitata ad un periodo specifico come avviene per i classici atenei, ma può essere effettuata tutto l’anno. Il materiale didattico viene fornito digitalmente e lo studente è seguito da un tutor per tutto il tempo del corso. Chiaramente i rapporti diretti con tutor e professori sono limitati agli esami, ma essi sono sempre disponibili attraverso chat o email.

Come già si è notato per la facoltà di Ingegneria, l’offerta di corsi attivi può essere limitata per le università telematiche, spesso in relazione alla mancanza di laboratori, fondamentali per lo svolgimento di alcuni tipi di corso.

Per quanto riguarda i costi, la retta delle università telematiche è solitamente fissa, non calcolata, cioè, in base al reddito, per cui tendenzialmente è più alta di quella di un’università statale. Si tenga in considerazione però che le spese di trasporto, vitto e alloggio, sono limitate al periodo di esami.

In ultimo c’è da considerare che tutti i rapporti interpersonali con i colleghi in università saranno limitati a chat e forum, senza interazione diretta, con scarsi momenti e luoghi di interazione sociale.

Un fenomeno in espansione

La diffusione delle università telematiche è dunque un trend in crescita ed anche i grandi atenei italiani si stanno adeguando, attraverso la sempre più ampia produzione di MOOCMassive Online Open Courses (Corsi online aperti su larga scala) –, che aprono al pubblico la possibilità di seguire corsi di alta formazione gratuitamente e da casa, e parallelamente con l’istituzione di veri e propri corsi di laurea online, al pari di quelli offerti dalle università telematiche. Si prenda ad esempio il corso di laurea in ingegneria informatica proposto dal Politecnico di Milano.

La formazione universitaria a distanza, ormai da alcuni anni, è vissuta come un fenomeno in continua espansione grazie all’approccio moderno dell’insegnamento su piattaforma online e alla flessibilità che ne deriva, permettendo anche a chi non ha possibilità di seguire le lezioni frontalmente per motivi di distanza, difficoltà di spostamento o scarsità di tempo, di conseguire una laurea a tutti gli effetti, valida e riconosciuta dagli enti statali.

Sofia Zanchetta

Ingegnere e architetto. Ha studiato tra Pavia, Santiago del Cile e Montreal e partecipato alla progettazione di ville e alberghi a Courmayeur. Oltre a essere un membro attivo del consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Valle d’Aosta, fa parte del gruppo Network Giovani Ingegneri nazionale.

Archivio Articoli

Ti è piaciuto questo contenuto?

Con la newsletter Teknoring resti sempre aggiornato.

In più, uno sconto del 20% su libri ed e-book e l’accesso ai vantaggi riservati agli iscritti.

ISCRIVITI

Potrebbero interessarti