title

BLOG

 
Building Digital Tablets Horizontal

Glossario dell’advertising digitale Iab Italia | S-T

I termini più utilizzati nel mondo dell’advertising digitale spiegati dagli esperti di Iab Iab Italia, l’associazione internazionale dedicata allo sviluppo della comunicazione pubblicitaria interattiva, che ha deciso di pubblicare un utile glossario, versione italiana del glossario di Iab Us.

Si tratta, spiegano da Iab, di un progetto interattivo: chiunque può contribuire sottoponendo nuovi termini con le relative definizioni o proponendo modifiche ai termini già presenti. Tutti i nuovi termini segnalati e le modifiche proposte a quelli già esistenti verranno prese in carico mensilmente da un comitato scientifico, che procederà al vaglio delle segnalazioni e all’implementazione di quelle giudicate idonee.

S

Sdsl

Symmetrical digital subscriber line – Linea simmetrica digitale del sottoscrivente

Vedi DSL.

SEM -Marketing dei motori di ricerca

Una forma internet di marketing che cerca di promuovere i siti web incrementando la loro visibilità nei risultati dei motori di ricerca attraverso la pianificazione di parole chiave.

 

SEO – Ottimizzazione dei motori di ricerca

SEO è il processo di miglioramento del volume e della qualità del traffico verso un sito web dai motori di ricerca attraverso risultati di ricerca naturali (“organici” o “algoritmici”).

SGML

Linguaggio di Markup (o Marcatura) di Standard Generalizzato.

Il linguaggio da cui è nato l’HTML.

SMS – Servizio di messaggi brevi

Standard per l’invio e la ricezione di brevi (160 caratteri) messaggi di testo attraverso telefonia mobile.

SMTP – Protocollo di trasferimento mail

Il protocollo usato per trasferire email.

SSP

Vedi Sell side platform.

Sample – Campione

Un sottoinsieme di un universo le cui caratteristiche sono studiate per reperire più informazioni su quell’universo.

Sampling frame – Cornice del campione

La fonte da cui è preso il campione.

Screen scraping – Raschiare lo Schermo

Una modalità di raccolta informazioni da una pagina web, con cui un programma da computer remoto copia informazioni da un sito web che è progettato per mostrare informazioni ad un utente.

Scripts

File che avviano operazioni di routine come la generazione di pagine web dinamicamente in risposta a un input dell’utente.

Search – Ricerca

Fee che gli investitori pubblicitari pagano alle aziende internet per elencare e/o linkare il sito della loro società o il nome del loro dominio ad una specifica parola o frase (inclusi gli ingressi da ricerche pagate). Le categorie di ricerca includono:

– Elenchi pagati: collegamenti testuali pagati che appaiono all’inizio o parte dei risultati della ricerca per specifiche parole chiave. Più gli investitori pagano, più si innalza la loro posizione. Gli investitori pubblicitari pagano solo quando un utente clicca sul testo collegato

– Ricerche contestuali: i collegamenti di testo appaiono in un articolo basato sul contesto del contenuto, invece che quando l’utente inserisce la parola chiave. I pagamenti vengono effettuati solo quando il link è cliccato.

 

 

– Inclusioni pagate: garanzie che l’URL di un investitore pubblicitario sia indicizzata da un motore di ricerca. Gli elenchi sono determinati dagli algoritmi dei motori di ricerca.

– Ottimizzazione del sito: modifiche ad un sito per facilitare i motori di ricerca nell’indicizzarlo automaticamente e alzare le probabilità che risulti in una migliore posizione nei risultati.

 

Search click – Clic da ricerca Un clic nato da una lista di link ottenuti ponendo una domanda in un motore di ricerca.

Search Retargeting – Ricerche ritargetizzate

Un metodo che permette ai pubblicitari di mostrare un pubblicità specificatamente ai visitatori basato su una o più ricerche o su eventi generati da clic dopo una ricerca.

Search Targeting – Ricerche targetizzate

Le ricerche targetizzate localmente aiutano gli utenti obiettivo dei pubblicitari quando cercano luoghi, affari, case, divertimenti, ecc. nelle vicinanze geografiche usando un motore di ricerca (come Google o Bing). Questo permette ai pubblicitari di presentare offerte molto rilevanti dal punto di vista della localizzazione e pubblicità agli utenti.

Search engine – Motore di ricerca

Un sito web che fornisce un indice navigabile di contenuti online, laddove gli utenti immettono una parole chiave che descrive ciò che stanno cercando e il sito web mostra link relativi alla domanda espressa.

Segment – Segmento

(anche chiamato Data segment o audience) Un gruppo di utenti che condividono una o più caratteristiche.

Sell-through rate – Tasso di vendita interno

La percentuale di un inventario di pubblicità effettivamente venduta, rapportata a quelle negoziate o barattate.

Sell-side platform- Piattaforma Sell Side

Questo tipo di piattoforma (SSP), chiamata anche ottimizzatore sell side, ottimizzatore di rendimento e aggregatore di inventario, è una piattaforma tecnologica che fornisce vendite media-esternalizzate (outsourcing) e servizi di gestione di reti pubblicitarie per gli editori. Il modello di business di una ssp assomiglia a quello di un adnetwork nel senso che aggrega impression. Comunque, una ssp si occupa di editori esclusivamente, e non fornisce servizi ai pubblicitari.

Targeting semantico

Un tipo di targeting contestuale che incorpora anche tecniche di semantica per capire il significato e/o il sentiment della pagina.

Sequence position (posizione della sequenza)

La sequence position di un evento indica se l’evento è il primo, l’ultimo o l’ennesimo in sequenza. Nonostante il lavoro di attribuzione di un ordine, determinare quale sia “il primo” non è perfettamente affidabile, poiché il generatore di cookies e questioni di portata possono mascherare il vero primo evento.

Server

Un computer che distribuisce file condivisi attraverso una rete LAN, WAN o Internet. Anche chiamato “host”.

Server – initiated ad impression (impression pubblicitaria avviata da server)

Uno dei due metodi usati per il conteggio della pubblicità. Il contenuto di una pubblicità viene consegnato all’utente attraverso due metodi, server – initiated e client – initiated. Il conteggio di un annuncio pubblicitario tramite server – initiated usa il contenuto del server dell’editore per formulare richieste, formattare e redirezionare contenuti. Per le organizzazioni che usano un metodo di calcolo della pubblicità server – initiated, il calcolo dovrebbe verificarsi conseguentemente alla risposta dell’annuncio al server dell’editore o a quello del contenuto web, oppure più in là nel processo. Vedi client-initiated ad impression.

Misurazione server centrica

La misurazione dell’audience derivata da un server log.

Server pull

Un processo con cui il browser di un utente mantiene una connessione automatica o profilata con un server web. Di solito il browser configura un’unica richiesta che è registrata e memorizzata elettronicamente per averne un riferimento in futuro. Esempi sono: richiesta di ricevimento automatico di una newsletter, la richiesta di un contenuto web basato su uno specifico criterio di ricerca determinato dall’utente o la configurazione di una pagina web personalizzata che profila le informazioni provenienti dall’utente, basate su una pre determinata selezione personale.

Server push

Un processo in base al quale un server mantiene una connessione aperta con un browser dopo l’iniziale richiesta della pagina. Tramite questa connessione aperta, il server continua a fornire pagine e contenuti aggiornati anche se il visitatore non ha fatto richiesta di ulteriori informazioni.

Server side (Attività da parte del server)

Si riferisce alle attività che si svolgono nel server in contrapposizione al client. Esempi sono server side counting e server side redirects.

Sessione

Una sequenza di attività internet fatte da un utente su un sito. Se un utente non fa richieste provenienti da un determinato sito entro trenta minuti, il successivo contenuto o richiesta di pubblicità potrebbero essere l’inizio di una nuova visita.

Una serie di transazioni fatte da un utente che possono essere tracciate attraverso un sito web successivo. Per esempio, in una sessione singola, un utente può iniziare dal sito web di un editore, cliccare sull’annuncio pubblicitario per poi andare sul sito dell’inserzionista e completare l’acquisto. Vedi visita.

Session strarts (SS): una metrica specifica per l’audio digitale

Il numero di flussi di un minuto o più che vengono avviati all’interno di un lasso di tempo.

Cookies di sessione

I cookies sono temporanei e vengono cancellati quando il browser viene chiuso alla fine di una sessione di navigazione.

Set – top box

Un dispositivo elettronico che si collega ad un televisore e che fornisce la connettività a internet, sistemi di gioco o sistemi di cavo.

Shockwave

Un browser plug sviluppato da Macromedia (ora parte di Adobe) che permette agli oggetti multimediali di apparire sul web (animazione, audio e video).

Shopping bot

Agente intelligente che ricerca i prezzi migliori.

Single – site Publisher Ad Server

I single – site publisher servers hanno l’obiettivo di fornire la massima resa all’editore.

Single – site Publisher Analytics

Software o servizi che analizzano informazioni sugli utenti, includendo metriche come visitatori unici e utilizzo del sito. I dati raccolti sono utilizzati solo per conto del sito in cui i dati sono stati rilevati.

Sito

Vedi sito web.

Misurazione incentrata sul Sito

La misurazione dell’audience deriva dal server log proprio del sito web.

Sito/Pagina/ Trasparenza della posizione

Abilità del buyer di spazi sui media di capire il luogo ed il contesto in cui il messaggio sarà visualizzato. La Trasparenza può essere a livello di proprietà del web (sito), contenuto della pagina (pagina) o posizione (specifico luogo all’interno della pagina). La trasparenza del sito, nel contesto di un network o di uno scambio, si riferisce all’abilità del buyer di capire, all’interno dell’elenco dei media, l’esatta identità del dominio del sito web o la pagina su cui devono apparire le pubblicità.

Retargeting del sito

Un metodo che consente all’inserzionista pubblicitario di mostrare uno specifico annuncio ai visitatori che precedentemente hanno visitato il sito quando sono su un sito web di terza parte.

Skins

Set di grafiche personalizzate e intercambiabili che permettono agli utenti di internet di cambiare continuamente il look del loro desktop o browser, senza cambiarne le impostazioni o funzionalità. Gli skins sono una tipologia di strumento del marketing.

Skyscraper

Un alto e sottile formato pubblicitario. Le linee guida dello IAB consigliano due formati di skyscraper: 120 x 600 e 160 x 600.

Slotting fee

Un costo (fee) applicato agli inserzionisti per aggiudicarsi il posizionamento migliore su un sito editoriale, l’esclusiva di una categoria/sezione o qualche altro trattamento speciale. E’ simile alle indennità praticate dai rivenditori.

Smart Card

Identiche nel formato e nell’aspetto alle carte di credito, le smart card memorizzano informazioni in un chip microprocessore integrato posto all’interno della carta. Questi chip contengono una varietà di informazioni, dal denaro memorizzato utilizzato per la vendita al dettaglio e nei distributori automatici, a informazioni sicure e applicazioni che riguardano operazioni esclusive come la gestione delle cartelle cliniche. I differenti tipi di carte usate oggi sono a contatto, senza contatto e a combinazione. Le smart card a contatto devono essere inserite in un lettore di smart card. Queste card hanno una piastrina di contatto nella parte anteriore che fa da connettore elettrico per leggere e scrivere dal chip e sul chip quando è inserito nel lettore. Le smart card senza contatto hanno una antenna, proprio come il chip inserito nella carta. L’antenna interna permette la comunicazione con un’antenna ricevente nel punto di transazione per trasferire informazioni. Per tali operazioni e’ necessaria la vicinanza fisica, così che si possa ridurre il tempo di transazione, aumentando la convenienza. Una combinazione della carta funziona sia per una Smart card con contatto che per una senza. Specifica per la tv interattiva, lo spettatore può inserire la Smart card nel set – top box per attivare la cartella che decripta i programmi.

Sniffer

Un software che rileva le capacità del browser dell’utente (che ricerca cose come le funzionalità Java, plug – ins, risoluzione dello schermo e larghezza della banda).

Social bookmarking

Link “segnalibro” che aggregano, danno punteggio, descrivono ed editano pagine web e altri contenuti on line.

Social marketing

Tattica di marketing che attinge dalla crescita dei social network, incoraggia gli utenti ad adottare o passare attraverso i widget o altri moduli di contenuti creati da un brand, o aggiungere un brand alla cerchia sociale degli amici dell’utente.

Social network

Un “luogo” online che da’ la possibilità agli utenti di connettersi con uno o più gruppi di amici, facilitando la condivisione di contenuti, notizie ed informazioni tra di loro. Esempi di social network sono Facebook e LinkedIn.

Sourced video

Contenuto generato da una terza parte (tipicamente professionale) di cui viene indicata la fonte. Un esempio può essere la recensione di una nuova auto fornita da General Motors ma ospitata su CarTv.com

Spazio

Il luogo, in una pagina di un sito, in cui un annuncio pubblicitario può essere posizionato. Ogni spazio in un sito e’ univocamente identificato. Ci possono essere spazi multipli in una singola pagina.

Spam

Termine che descrive e-mail commerciali non richieste.

Filtro spam

Software incorporato nella porta d’accesso delle email così come le applicazioni progettate per identificare e rimuovere messaggi commerciali non richiesti dalla posta in arrivo prima che l’utente li veda.

Spider

Vedi web crawler.

Pagina splash

Una pagina preliminare che precede la pagina di un sito web richiesta dall’utente, che di solito promuove una particolare caratteristica di un sito o fornisce pubblicità. Una pagina splash e’ programmata per spostarsi sulla pagina richiesta dopo un breve lasso di tempo o un click. Anche

chiamata “interstitial”. Le pagine splash non sono considerate pagine qualificate come impression secondo le correnti linee guida, ma sono considerate qualificate come annunci pubblicitari.

Sponsor

Uno sponsor e’ un inserzionista pubblicitario che ha sponsorizzato un annuncio e, facendolo, ha anche sostenuto il sito web stesso.

Un inserzionista pubblicitario che ha una particolare relazione con un sito web e supporta un particolare spazio del sito, come la colonna di uno scrittore o l’insieme di articoli dedicati ad un determinato tema.

Contenuto sponsorizzato

Il contenuto sponsorizzato e’ un testo pagato, video, o immagini creati per promuovere un brand o prodotto che è presentato con caratteristiche simili ad un media che non è promozionale. Per esempio, un blog che parla dei benefici di un prodotto specifico che è stato pagato dal suo inserzionista pubblicitario e’ un contenuto sponsorizzato.

Sponsorship

La sponsorship rappresenta un contenuto personalizzato e/o esperienze create su misura per un inserzionista pubblicitario che può o no includere annunci slegati (display advertising, loghi di un brand, publiredazionale e video pre-roll)

Sponsorship grafiche

Componenti che sono visualizzate come grafiche persistenti come una skin o brandizzazione completa della pagina.

Le sponsorship grafiche sono generalmente visualizzate durante tutto il contenuto. Qualche volta rimangono interattive e fungono da unità di invito che permette al visitatore di esplorare più profondamente annunci interattivi incorporati.

Spyware

Software per computer che viene installato di nascosto per intercettare o prendere il controllo parziale sulla navigazione dell’utente, senza il consenso informato dello stesso. I programmi spyware possono raccogliere vari tipi di informazioni, come ad esempio le abitudini di navigazione internet, ma possono anche interferire con il controllo del computer dell’utente in altri modi, come ad esempio installando un software aggiuntivo, e riorientando l’attività del browser web. Il software di solito non contiene norme di comunicazione generalmente accettate che descrivono quale sia lo scopo e/o il comportamento dello stesso, né di solito contiene meccanismi di scelta a vista o di funzionamento per la completa disinstallazione. I programmi sono tipicamente caratterizzati da comportamenti che possono essere considerati ingannevoli se non dannosi per l’utente e/o il suo computer.

Placement di annuncio statico/rotazione statica

Annunci pubblicitari che rimangono su una pagina web per uno specifico periodo di tempo

Annunci pubblicitari incorporati

Stickiness

Una misura usata per valutare quanto un sito e’ capace di trattenere i singoli utenti. La stickiness e’ generalmente misurata dalla durata della visita al sito.

Streaming

Tecnologia che permette di trasferire audio e video da un sito web in remoto ad un computer.

Una tecnica di trasferimento dati internet che permette all’utente di vedere ed ascoltare file audio e video. L’host o la sorgente compressi trasmettono in streaming piccoli pacchetti di informazioni da internet all’utente, che può accedere al contenuto così come lo ha ricevuto.

Streaming media player

Nel contesto della pubblicità interattiva, lo streaming media player e’ un software che può recuperare file audio e video da una rete ed iniziarne la riproduzione prima che siano scaricati. Alcuni esempi sono Real Player, Windows Media e Quick Time Player.

Superstitials

Un formato interstiziale sviluppato dalla Unicast che è completamente pre – cache prima di inziare a fruire del contenuto del sito. Le specifiche tecniche del formato sono 550 x 480 pixel (2/3 dello schermo), fino a 100 k di grandezza e 20 secondi di lunghezza.

Navigazione

Esplorazione del World Wide Web.

Syndicated video

Contenuto originato da una terza parte professionale, esempi possono includere show televisivi, filmati da Ap o Reuters etc, e distribuito attraverso una moltitudine di fonti che osservano strettamente i diritti di proprietà.

T

T1

Una connessione internet dedicata, tipicamente aziendale, ad alta velocità (1.54 megabit/secondo)

T3

Una velocissima connessione internet aziendale dedicata (45megabit/secondo o maggiore).

T – commerce

Un commercio elettronico tramite televisione interattiva

TCP/IP

(Transfer control Protocol/internet Protocol)

I protocolli software che permettono di far girare internet, determinando quanti pacchetti di dati viaggiano dall’origine alla destinazione.

Target audience

L’utenza per un annuncio pubblicitario, generalmente definita con specifiche demografiche (età, sesso, reddito…) comportamento di acquisto del prodotto, utilizzo del prodotto o utilizzo dei media.

Targeted Advertisement (Annuncio targettizato)

Un annuncio pubblicitario che viene mostrato solo agli utenti con specifiche caratteristiche o in un contesto specifico o ad un particolare momento del giorno.

Termini e condizioni

I dettagli di un contratto che accompagna un ordine di inserzione.

Text Messaging (Messaggistica di testo)

La messaggistica di testo, o texting, è il termine comune per inviare messaggi di testo brevi (160 caratteri o meno), usando lo Short Message Service, da un telefono mobile. Vedi SMS.

Textual ad impressions (Impression di un annuncio pubblicitario testuale)

La consegna di un testo base pubblicitario ad un browser. Per compensare connessioni internet lente, i visitatori possono disabilitare l’”auto caricamento delle immagini” nel loro browser grafico. Quando caricano una pagina che contiene un annuncio pubblicitario, visualizzano un marcatore ed il messaggio dell’inserzionista pubblicitario in formato testuale invece che in formato grafico. Inoltre se l’utente ha un browser impostato solo per il testo, sono consegnati solo annunci testuali e registrati come impression di un annuncio pubblicitario testuale.

Third -party ad server (server di annunci pubblicitari di società terze)

Società indipendenti che lavorano in outsourcing, specializzate nella gestione, mantenimento, fornitura di servizi, erogazione ed analisi dei risultati di campagne pubblicitarie on line. Esse forniscono pubblicità profilate che possono essere tagliate su misura in base a dati dichiarati dai consumatori o in base a caratteristiche e preferenze supposte.

Throughput (Velocità di trasmissione)

La quantità di dati trasmessi attraverso connettori internet in risposta alle richieste inoltrate.

Targeting basato sul tempo

Un metodo che consente agli inserzionisti di pubblicare un annuncio destinato a specifici visitatori solo in determinati giorni della settimana o momenti del giorno (anche chiamato Day Parting).

Time spent listening (ATSL): una metrica specifica per l’audio digitale

Numero medio di ore per ogni sessione della durata di più di un minuto all’interno di un periodo di tempo.

Token

Traccia o etichetta che è’ allegata tramite il server di ricezione all’indirizzo (URL) di una pagina richiesta dall’utente. Un token (“gettone”) dura solo per il tempo necessario ad una serie continua di richieste dell’utente, indipendentemente dalla lunghezza dell’intervallo tra le richieste. I token possono essere usati per contare i visitatori unici.

Tracking asset (Attività di monitoraggio): una metrica specifica per la pubblicità sul mobile

Un’attività di monitoraggio è ogni parte di contenuto associato con un annuncio pubblicitario o alla pagina sulla quale appare che è progettato per fare da “contatore” di ogni annuncio pubblicitario. Il contenuto che funge da monitoraggio spesso può essere un’immagine di 1×1 pixel, ma non è’ limitato solo a questo, un 302-redirect, un codice Javascript o l’annuncio pubblicitario stesso.

Traffico

(Sostantivo): il flusso di dati su una rete o i visitatori di un sito web.

Trasferimento

La risposta andata a buon fine alla richiesta di una pagina; anche quando un browser riceve una pagina completa di contenuto da un server web.

Transitional ad

Un annuncio visualizzato tra due pagine web. In altre parole, l’utente visualizza una pubblicità mentre naviga dalla pagina “a” alla pagina “b”. Conosciuto anche come “interstitial”.

Transitional pop up

Un annuncio che si apre in un’ulteriore finestra separata dalle pagine di contenuto

Triggers

Un comando dall’host server che comunica al set-top box dell’utente che a questo punto è disponibile un contenuto interattivo tramite un icona o un testo cliccabile. Una volta cliccatoci con il telecomando, il trigger sparisce e un ulteriore contenuto o una nuova interfaccia appare sullo schermo tv.

________________________________________________________________________________

TAGS > , , ,

Sorry, the comment form is closed at this time.

mautic is open source marketing automation