title

BLOG

 
digital adv

Glossario dell’advertising digitale Iab Italia | A-B

I termini più utilizzati nel mondo dell’advertising digitale spiegati dagli esperti di Iab Italia, l’associazione internazionale dedicata allo sviluppo della comunicazione pubblicitaria interattiva, che ha deciso di pubblicare un utile glossario, versione italiana del glossario di Iab Us.
Si tratta, spiegano da Iab, di un progetto interattivo: chiunque può contribuire sottoponendo nuovi termini con le relative definizioni o proponendo modifiche ai termini già presenti. Tutti i nuovi termini segnalati e le modifiche proposte a quelli già esistenti verranno prese in carico mensilmente da un comitato scientifico, che procederà al vaglio delle segnalazioni e all’implementazione di quelle giudicate idonee.

AAS

Vedi average active session

API

Una API è un set di comandi, il linguaggio che programmatori o sviluppatori usano per comunicare con una parte specifica del software o dell’hardware.

ASSOCOM

Fondata nel 1949, è la più importante associazione che rappresenta le società operanti in ogni ambito della comunicazione, a livello italiano. www.assocom.org

Abandonment

L’abbandono si verifica quando un utente lascia un carrello di acquisto con qualcosa in esso prima di completare la transazione.

Abort

Quando un Web server non trasferisce con successo una unità di contenuto o messaggio pubblicitario a un browser. Questo è solitamente causato da un utente che preme il tasto di stop o clicca su un altro link prima di completare il download.

Activity audit

Verifica indipendente di un’attività misurata per un periodo di tempo specifico. Alcune delle metriche chiave convalidate sono le pressioni pubblicitarie, le pressioni sulle pagine, i click, le visite totali e i singoli utenti. Un controllo di attività figura in un report verificando le metriche. Già conosciuto come count audit.

Ad

Vedi advertisement

Ad/Advertisement

Vedi Advertisement

Ad Creative Pixel

Vedi Ad creative pixel

Ad Delivery: A metric specific to Mobile Advertising

Vedi Ad delivery

Ad Exchange

Vedi Ad exchange

 

Ad Server

Vedi Ad server

Ad agency

Vedi agency

Ad audience

Il numero di singoli utenti esposti a un messaggio pubblicitario all’interno di uno specifico periodo di tempo.

Ad banner

I banner pubblicitari (conosciuti anche come banner ads) sono una delle più importanti forme di pubblicità su Internet. I banner pubblicitari sono una forma di display advertising che può comprendere dalla grafica statica al full motion video.

Ad blocker

Software sul browser di un utente che previene, bloccandola, la visualizzazione delle pubblicità.

Ad campaign audit

Un’attività di controllo per una specifica campagna pubblicitaria.

Ad click

L’attività dell’utente di premere un tasto di navigazione o l’enter della tastiera su una unità pubblicitaria o sito web (vedi Click-through).

Ad creative pixel

Una pixel request inserita in un tag pubblicitario che contatta un web server con l’intento di tracciare una visualizzazione, da parte di un utente, di una particolare pubblicità (vedi Web beacon).

Ad delivery

Due metodi sono utilizzati per spedire contenuto pubblicitario all’utente, server-initiated e client-initiated, che sono spiegati nella sezione dedicata al tema ad server.

Ad download

Quando un contenuto pubblicitario è scaricato da un server a un browser dell’utente. Le ads possono essere richieste, ma annullate o abbandonate in realtà prima di essere scaricate sul browser, in questo caso non ci sarà possibilità di vedere il contenuto pubblicitario da parte dell’utente.

Ad exchange

Piattaforma di scambio pubblicitario è un canale di vendite tra editori e network pubblicitari che può anche fornire un inventario complessivo ai pubblicitari. Le parti utilizzano una piattaforma tecnologica

 

che facilità l’acquisto in tempo reale e un’automatica determinazione dei prezzi basata sul principio dell’asta. I business models e le pratiche di scambi pubblicitari possono includere caratteristiche che sono simili a quelle offerte dai network pubblicitari.

Ad family

Una collezione di una o più pubblicità creative. Chiamata anche campagna pubblicitaria.

Ad impression

Le impression pubblicitarie sono il conteggio delle visualizzazioni di ogni singola pubblicità da parte dell’utente. Le pubblicità possono essere richieste dal browser dell’utente (denominate pubblicità pull), oppure possono essere push come quelle inviate via mail.

Ad impression ratio (rapporto di pressione pubblicitaria)

Click-through divisi per impression pubblicitarie. Vedi percentuale di click.

Ad insertion (inserimento pubblicitaria)

Quando una pubblicità è inserita in un documento e registrata dal server pubblicitario.

Ad inventory (inventario pubblicitario)

Il numero complessivo di opportunità circa il contenuto editoriale per mostrare la pubblicità ai visitatori.

Ad materials (materiali pubblcitari)

Il lavoro grafico creativo, d’autore, gli URL e i siti pianificati dal venditore prima dell’avvio della campagna pubblicitaria.

Ad networks (network pubblicitari)

I network pubblicitari forniscono una opportunità esterna di vendita per editori e un mezzo per aggregare l’inventario e l’utenza, da numerose fonti in una singola opportunità di acquisto per i media buyers. I network pubblicitari possono fornire specifiche tecnologiche per potenziare sia il valore per gli editori che quello per i pubblicitari, includendo uniche capacità di targeting, generazione di creatività e ottimizzazione. I business model e le politiche dei network pubblicitari possono includere strumenti simili a quelli offerti dalle piattaforme di scambio pubblicitari.

Ad recall (ricordo pubblicitario)

Una misura dell’efficacia pubblicitaria, nella quale un campione di rispondenti viene esposto ad una pubblicità, e in seguito, in un momento stabilito viene chiesto loro se la ricordano. Il ricordo pubblicitario può essere aiutato o spontaneo. Il ricordo pubblicitario aiutato è quando al rispondente viene detto il nome del brand o della categoria che viene pubblicizzata.

 

Ad request (richiesta pubblicitaria)

La richiesta per una pubblicità come diretto risultato di un’azione di un utente, registrata dal server pubblicitario. Le richieste pubblicitarie possono venire direttamente dal browser dell’utente o da una risorsa internet intermedia, come un sito di contenuti web.

Ad server

Un server pubblicitario è un web server dedicato alla spedizione della pubblicità. Questa specializzazione abilita il tracking e il management delle metriche pubblicitarie correlate.

Ad serving (servizio pubblicitario)

La distribuzione di pubblicità da un server al browser di un utente finale sul quale i messaggi pubblicitari sono quindi mostrati da un browser e/o riposti nella memoria (cache). Il servizio pubblicitario è normalmente svolto anche da un web publisher o da un terzo ad server. Le pubblicità possono essere inserite nella pagina web o servite separatamente.

Ad space (spazio pubblicitario)

Lo spazio sulla pagina di un sito nel quale una pubblicità può essere posizionata. Ogni spazio su un sito è unicamente identificato. Spazi pubblicitari multipli possono esistere su una singola pagina.

Ad stream (diffusione pubblicitaria)

La serie di contenuti pubblicitari visualizzata dall’utente durante una visita singola a un sito.

Ad tag (tag pubblicitario)

Codice software che un inserzionista fornisce a un editore o network pubblicitario, che chiama i server ad pubblicitari degli inserzionisti con l’intento di visualizzare una pubblicità.

Ad targeting (Targeting pubblicitario)

Distribuire un messaggio pubblicitario a un’utenza definita per parametri socio-demografici.

Ad transfers (Trasferimenti pubblicitari)

La visualizzazione con successo del sito web di un inserzionista dopo che l’utente fa clic su un annuncio. Quando un utente fa clic su un annuncio pubblicitario, un click-through è registrato e lo ri-dirige o “trasferisce” dal browser dell’utente al sito Web dell’inserzionista. Se l’utente visualizza correttamente il sito dell’inserzionista, il trasferimento da annuncio è registrato.

Ad unit (unità pubblicitaria)

Una pubblicità o set di pubblicità visualizzato come il risultato di un pezzo di esecuzione di un codice.

Ad view (visualizzazione pubblicitaria)

Quando la pubblicità è realmente visualizzata dall’utente. Notare che non è misurabile, ad oggi. La migliore approssimazione odierna è fornita delle dal numero di pubblicità servite

 

Add to cart (aggiunta al carrello)

L’attività dell’utente di accumulare merce in un virtuale carrello della spesa che lo stesso intende in seguito acquistare da un sito di e-commerce. Questo permette di continuare la navigazione e acquistare in seguito o in alternativa di cancellare qualsiasi elemento dal carrello.

Address (Indirizzo)

Un unico identificativo per un computer o sito online, solitamente un URL per un sito web o marcato con una @ per un indirizzo mail. Letteralmente, è il modo in cui un computer rileva l’ubicazione di un altro computer usando Internet.

Advertisement

Un messaggio commerciale targettizzato per un cliente o un potenziale cliente.

Advertiser (Inserzionista)

L’azienda che investe e acquista la pubblicità.

Advertiser Ad Tag

Vedi Ad Tag

Advertising Banner

Vedi Banner. (chiamato anche Ad Banner o Banner) – Un’immagine statica o contenuto interattivo usato per visualizzare un’unità pubblicitaria su un sito web. Molti banner permettono agli utenti di cliccare sul contenuto pubblicitario per essere reindirizzati verso il sito dell’inserzionista.

Advisory Board

[[Category: Advisory Board]] Un advisory board è un piccolo ed esclusivo gruppo di leadership all’interno di un più ampio consiglio o commissione.

Adware (Software sovvenzionato da pubblicità)

Computer software fornito dall’utente senza tasse o a un prezzo scontato che scarica e visualizza la pubblicità per supportare il suo continuo sviluppo e mantenimento. Questo software spesso traccia quali siti Internet visita l’utente.

Affiliate marketing

Un accordo tra due siti in cui un sito (l’affiliato) si impegna a caratterizzare un contenuto o un annuncio progettato per indirizzare il traffico verso un altro sito. In cambio, l’affiliato riceve una percentuale delle vendite o di qualche altra forma di compensazione generata da tale traffico.

Affinity marketing

Vendere prodotti o servizi ai consumatori sulla base di schemi d’acquisto stabiliti. L’offerta può essere comunicata con promozioni via email e pubblicità, online e offline.

 

Agency

Un’organizzazione che per conto dei clienti pianifica campagne di marketing e pubblicità, pianifica e produce pubblicità, posizionandola sui media. Nella pubblicità interattiva, le agenzie spesso usano la tecnologia di una terza parte (ad server) e possono posizionare la pubblicità con editori, network pubblicitari e altri partner industriali.

Agency ad server

Il server pubblicitario ospitato dall’agenzia pubblicitaria.

Aggregate campaign data

Dati combinati da diverse campagne pubblicitarie per creare un segmento dove il livello di dati della singola campagna non è identificabile.

Alternate text

Parola o frase visualizzata quando un utente ha il caricamento dell’immagine disabilitato nel suo browser, o quando un utente abbandona una pagina premendo stop nel suo browser prima del trasferimento di tutte le immagini. Appare anche come “balloon text” quando un utente lascia il mouse sospeso su un’immagine.

Animated GIF

Animazione creata combinando più immagini GIF in un file. Il risultato sono immagini multiple, visualizzate in sequenza, dando l’apparenza del movimento.

Anonymizer

Un intermediario che previene i siti web dal visualizzare l’indirizzo dell’IP dell’utente.

Applet

Una piccola applicazione software autosufficiente che è più spesso usata dai browser per visualizzare autonomamente animazione e/o compiere richieste al database effettuate dall’utente.

Applicable browser

Qualunque browser sarà colpito dal messaggio pubblicitario, senza tenere in considerazione se poi utilizzerà effettivamente il contenuto pubblicitario.

Artifacting (Reperto)

Distorsione introdotta in un audiovideo mediante l’algoritmo di compressione (codec). Le immagini compresse possono avere pixel perduti che non erano presenti nell’immagine originale.

Aspect ratio

Il rapporto ampiezza per altezza di un’immagine o di un video frame. La TV trasmette in un rapporto 4:3 (1.33.1); la TV digitale trasmetterà con un 16:9 (1.78.1); molti film caratteristici sono girati in un rapporto 1:85:1. IMUs ha un rapporto di formato di 6:5 (330×250; 336×280; e 180×150).

 

Attribute

Una singola parte di informazione conosciuta riguardo ad un utente e immagazzinata in un profilo comportamentale che potrebbe essere usato per somministrare i contenuti promozionali agli utenti. Gli attributi consistono di informazioni demografiche (età, genere, location geografica), informazioni di gruppo o di segmento (appassionato di auto), e informazioni di retargeting (siti visitati in passato). L’informazione sul segmento o gruppo deriva dalle precedenti attività online dell’utente (pagine visitate, contenuti visti, ricerche fatte, clicking e comportamente d’acquisto). Generalmente, si tratta di dati anonimi (non-PII).

Audience

L’audience è il gruppo di persone che visita un sito web specifico o che sono raggiunte da uno specifico network pubblicitario.

Audience Measurement

Il conteggio di singoli utenti e la loro interazione con i contenuti online. A livello di una campagna, questo servizio è condotto da una terza parte per convalidare il fatto che un editore ha spedito ciò che un inserzionista ha richiesto. A livello aziendale, questo servizio abilita i media buyer a comprendere con quali fornitori di contenuti online negoziare per raggiungere un pubblico specifico.

Audience targeting

Un metodo che abilita gli inserzionisti a mostrare una pubblicità specificatamente ai visitatori basati su condivisi attributi comportamentali, demografici, geografici e/o tecnografici. La targetizzazione dell’audience usa dati anonimi non PII.

Audit

Convalida operata da una terza parte dell’attività di registrazione e/o processo di controllo associato con l’attività di Internet/pubblicità. Le attività di controllo convalidano i conti delle misurazioni. I processi di controllo convalidano i controlli interni associati con la misurazione.

Auditor

Un’organizzazione terza e indipendente che realizza i controlli.

Avatar

Rappresentazione grafica di un individuo in un gioco o altro mondo o ambiente virtuale.

Average Active Sessions (AAS): A metric specific to Digital Audio

Vedi Average active sessions.

Average active sessions

Il numero medio di diffusioni di un minuto o più che sono attive all’interno di un periodo di tempo.

 

Average view time

Si riferisce all’ammontare medio del tempo in cui il video promozionale è stato utilizzato dagli utenti.

________________________________________________________________________________

B

Backbone

“Dorsale” in cui passano cavi, spesso di lunga distanza e con forti volumi di dati.

Bandwidth

Velocità di trasmissione di una linea o di un sistema di comunicazione digitale, espressa in kilobit (Kbps) o megabit (Mbps) al secondo. Il volume di dati che può essere trasmesso su una linea di comunicazione in un tempo dato.

Bandwidth contention

Congestione che si verifica quando due o più file vengono trasmessi simultaneamente sulla stessa linea di dati. Se il sistema non è in grado di assegnare diverse priorità con l’effetto di rallentare entrambi i file.

Banner

Messaggio pubblicitario visualizzato su una pagina Web. Per maggiori dettagli sui diversi formati di banner puoi accedere al sito iab.it

Barter

Scambio di beni e servizi senza l’utilizzo del denaro. La valuta del baratto è l’euro che viene utilizzato per i beni e servizi scambiati in pubblicità.

Beacon

vedi web beacon

Behavioral Event

vedi Behavioral event

Behavioral event

Azione iniziata da un utente che può includere: ricerche, visualizzazioni di contenuti, clic, acquisti e informazioni derivate da compilazione di form.

Behavioral targeting

Utilizzo delle attività online pregresse degli utenti (es. pagine visitate, contenuti visualizzati, ricerche, clic e acquisti) per generare un segmento che può essere utilizzato per associare agli utenti azioni pubblicitarie (può essere chiamato anche Behavioral Profiling, Interest-based Advertising, o Online Behavioral advertising). I dati vengono utlizzati in forma anonima.

 

Beta

Versione di test di un prodotto, come un sito web o un programma, che anticipa la versione definitiva.

Bit rate

Misura dell’ampiezza della banda che indica quanti dati stanno viaggiando da un posto a un altro all’interno di una rete di computer. Viene solitamente espresso in kilobit (Kbps) al secondo o megabit al secondo (Mbps).

Blog

(crasi dei termini web + log) E’ un periodico online costituito da articoli chiamati “post” che vengono visualizzati in ordine cronologico diretto o inverso. I blog sono solitamente amministrati da un unico utente, mentre i corporate blog sono gestiti da team di più persone. La parola “Blog” può essere utilizzata anche per descrivere l’azione di “gestire o aggiungere contenuti a un blog” Blog Metrics.

Esistono due concetti nella gestione di ottimizzazione di piani media per i blog: conversazioni e frasi delle conversazioni. Una conversazione è costituita da siti di diversi autori e dal loro pubblico linkati a un contenuto rilevante. Una frase della conversazione è una combinazione di parole e frasi chiave che associano un autore o un sito, i contenuti e il pubblico a una conversazione.

Bonus impressions

Impression pubblicitarie aggiuntive sulle commesse inserite in un ordine di inserzione approvato.

Bot

Programma che si avvia automaticamente senza bisogno di intervento umano. Un bot ha la capacità di reagire in modo differente a situazioni differenti. Due categorie comuni di bot sono gli agent e gli spider. I bot vengono utilizzati ad esempio dai motori di ricerca per l’indicizzazione dei siti. E’ l’abbreviazione di “robot”

Bounce

vedi E-mail bounce.

Brand Awareness

Studi e ricerche possono associare l’efficacia di un messaggio pubblicitario alla misurazione dell’impatto di una pubblicità online basandosi su metriche di branding.

Broadband

Connessione internet che invia una quantità di dati relativamente alta – ogni connessione che invia più di 256 Kbps. Modem cablati o DSL offrono connessioni broadband (a banda larga)

Broadband Video Commercials

Video che assomigliano a spot televisivi che possono apparire come video pubblicitari interni alla pagina prima, durante e/o dopo vari contenuti in un player che include, ma non è limitato a, streaming di video,

 

animazioni, giochi e video musicali. Il video commerciale può apparire live o come contenuto scaricabile in streaming.

Browser

Software che può richiedere, scaricare, conservare in cache o visualizzare documenti disponibili in rete

Browser sniffer

vedi sniffer

BtoB/B2B (Business-to-Business)

Azioni commerciali rivolte ad altre imprese

BtoC/B2C (Business-to-Consumer)

Azioni commerciali rivolte ai consumatori finali

Buffering

Storage temporaneo di parti di file effettuato da player video o audio su un computer client fino a che non viene raggiunta la quantità sufficiente di dati per avviare lo streaming

Bug

Elemento grafico permanente che appare in un ambiente video. Cliccando su di esso l’utente viene indirizzato a un sito web

Bulk E-mail Folder

vedi Junk E-mail Folder.

Bumper Ad

Messaggio pubblicitario sotto forma di video lineare, costituito da una call-to-action cliccabile; formato contratto del messaggio completo (es. 3-10 secondi) e call-to-action che spesso conduce a un altro video o a un altro sito, mettendo in pausa il contenuto

Business Visitor

Utente che accede a un contenuto online perché interessato al business che viene trattato

Button

1) Icona cliccabile che contiene alcune funzionalità, come eseguire un programma o reindirizzare un utente; 2) Messaggio pubblicitario. Per maggiori informazioni visita il sito iab.it

TAGS > , , ,

Sorry, the comment form is closed at this time.

mautic is open source marketing automation